I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione del Corpo Verticale | 1° Punto: La Forma del Corpo | WH, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?




Miei carissimi quattro lettori,

In un passato post, quello dedicato alla Proporzione Orizzontale del Corpo, abbiamo introdotto come il concetto di bellezza umana – maschile e femminile – sia legato al concetto di proporzione e armonia e di come l’Università di Austin, in Texas, restringendo ancor di più il campo di analisi al genere femminile, abbia affermato che la Forma a Clessidra sia la più desiderata tra le 5 forme del corpo esistenti, in virtù proprio delle sua armonia, orizzontale e verticale.


COSA SIGNIFICA PROPORZIONE VERTICALE

Per Proporzione Corporea Verticale si intende l’armonia, l’equilibrio tra la parte superiore del corpo – il tronco - e la parte inferiore – le gambe.



I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?





PERCHÈ È IMPORTANTE CONOSCERE LA PROPRIA PROPORZIONE VERTICALE?

Poiché l’equilibrio tra la parte superiore e quella inferiore del corpo contribuisce a far sembrare l’intera figura più armoniosa e, pur non essendo una questione di peso o di altezza, a farla sembrare maggiormente leggera e slanciata.



LA TEORIA SULLA PROPORZIONE VERTICALE DI LEONARDO DA VINCI

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

(L’Uomo di Vitruvio è una celeberrima rappresentazione di Leonardo Da Vinci delle proporzioni ideali del corpo umano. Esso dimostra come un corpo perfettamente equilibrato possa essere armoniosamente inscritto nelle due figure geometriche simboleggianti a loro volta la perfezione divina, il cerchio e il quadrato.)

Il concetto di proporzione – sia verticale che orizzontale – è molto familiare al mondo dell’arte già da tempi remoti.

Leonardo da Vinci, artista e ingegnere del rinascimento fiorentino, sviluppò una teoria, a sua volta ripresa da Vitruvio, artista dell’antica Roma, in base alla quale ogni corpo umano, che si voglia asserire di proporzioni bilanciate,
- dovrebbe essere alto 8 volte la misura della sua testa e
- ciascuna sezione del suo corpo, se suddiviso in 8 parti, avere una misura pari a quella della sua testa.

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

Le 8 parti del corpo umano, secondo la suddivisione di Leonardo:

1. Dalla sommità al mento (altezza della testa)
2. Da sotto il mento ai capezzoli (mezzo busto)
3. Dai capezzoli al naturale punto vita 
4. Dal punto vita al punto di rottura delle gambe (il punto in cui il corpo si flette in avanti) 
5. Dal punto di rottura delle gambe alla mezza coscia
6. Dalla mezza coscia alla caviglia
7. Dalla caviglia al mezzo polpaccio
8. Dal mezzo polpaccio alla base del piede




Ovviamente, solo una piccola parte della popolazione mondiale può vantare queste misure così perfette poiché la maggioranza delle persone presenta misure non proporzionate tra loro.

Una sproporzione molto comune riguarda l’intera parte superiore del corpo - dalla sommità della testa al punto in cui il corpo naturalmente si piega in avanti, definito punto di rottura delle gambe - e l’intera parte inferiore del corpo – dal punto di rottura delle gambe sino alla base dei piedi.




Frequentemente, potrà succedere che una delle due parti sia, infatti, proporzionalmente più o meno lunga rispetto l’altra.



I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?



LE 3 REGOLE AUREE

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?








PERCHÈ È IMPORTANTE CONOSCERE LA PROPORZIONE VERTICALE

Perché, nel caso in cui dovessimo scoprire di non aver un corpo perfettamente armonico, per esempio il nostro punto vita è troppo alto oppure le nostre gambe sono proporzionalmente più corte rispetto la misura del nostro busto, sarà abbigliamento che indosseremo a venirci in aiuto.

In che modo?

Con le lunghezze delle gonne e dei cappotti, con le misure delle maniche di bluse o camicie o ancora con la lunghezza dei top sui nostri fianchi.
Infatti, le lunghezze altro non sono che delle linee orizzontali e queste sono in grado di creare sul nostro corpo degli strepitosi effetti ottici.

EFFETTO OTTICO

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

Come si può notare in questo esempio le 3 ragazze appariranno sempre più magre e slanciate – nei limiti della mia grafica ;) – man mano che, con lo sguardo, ci sposteremo da destra a sinistra.

In realtà, più sarà lunga la nostra vista, sia verso l’alto che verso il basso, prima che questa incontri una linea orizzontale ad interromperne la visione, tanto più al nostro cervello la figura in questione apparirà sottile e slanciata.

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?


Difatti, sembrerebbe proprio l’immagine centrale, la ragazza con la linea orizzontale posta esattamente nel mezzo della sua figura, ad apparire la più larga e bassa.
É ovviamente solo un effetto ottico poiché tutte hanno la medesima altezza e uguale peso (larghezza).

COME CONOSCERE LA PROPRIA TIPOLOGIA DI PROPORZIONE VERTICALE

Sapere che tipo di rapporto intercorra tra la parte superiore e quella inferiore del nostro corpo o se il nostro punto vita sia alto o basso ci aiuterà a capire con più facilità a quale delle tre grandi categorie si appartenga e conseguentemente, con il corretto aiuto delle lunghezze dei capi di abbigliamento che andremo a scegliere, contrastare, se necessario, l’effetto ottico prodotto dalla nostra costituzione.

Vi sono tre diversi approcci:

 1) L’APPROCCIO VISUALE

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?
In una stanza invasa dalla luce, dinanzi ad uno specchio, di quelli alti da terra, con indosso solo la biancheria intima, basterà porsi in posizione perpendicolare ad esso, in modo da riflettere la figura del corpo di lato e non nella sua larghezza.

Successivamente, individuare, facendo affidamento solo sul nostro occhio, innanzitutto, il punto di rottura delle gambe, dove cioè il corpo si flette in avanti, e poi le due sezioni verticali, superiore e inferiore del corpo.
Fatto ciò, cercare di capire se vi è una di queste due sezioni predominante sull’altra o se, al contrario, siano equilibrate.

In base al risultato ottenuto potremmo avere, per ognuna delle 5 Forme del Corpo, una delle seguenti combinazioni:

1 Busto Lungo ma Gambe Corte
2 Busto proporzionato alle Gambe
3 Busto Corto ma Gambe Lunghe

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?


I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?





2) L’APPROCCIO METRICO

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?
Armate di metro, possibilmente quello rigido, di legno, e con l’aiuto necessario di un’altra persona, misurare le due sezioni del corpo, dalla testa al punto di rottura delle gambe e da qui ai piedi.
Quale risulta essere più lunga, la parte superiore o inferiore? O sono bilanciate?


3) L’APPROCCCIO FOTOGRAFICO

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?
Ponete la macchina fotografica su un piano che risulti essere all’altezza dei vostri fianchi e ad una distanza di 3 metri massimo 4 da voi. 
É importante che siano rispettate ambedue questi accorgimenti altrimenti la foto che otterrete falserà la vostra reale proporzione.
Una volta scattata la foto e stampata su un foglio, con righello alla mano, misurare le due sezioni, superiore e inferiore. 



Ulteriori due Regole Auree:

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?









Nei prossimi post, dedicati a questa serie, analizzeremo le diverse combinazioni di Proporzione Verticale che potranno verificarsi,

1. Gambe Lunghe e Busto Corto
2. Gambe Proporzionate al Busto
3. Gambe Corte e Busto Lungo

e come ovviare alle sproporzioni grazie all'aiuto dei nostri capi di abbigliamento.


Voi sapete già che tipo di Proporzione Verticale il vostro corpo abbia o dovrete aspettare i prossimi post per scoprirlo?

xoxo 
M.Agatha

Altri post di cui potrebbe interessarti la lettura:

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?








Le Tre Tipologie di Proporzione Corporea Verticale | Cosa sapere per comprendere meglio la tua forma del corpo.

I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?






I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?






Tutti gli Articoli del...1° Punto: La Forma del Corpo
I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?






Tutti gli Articoli del...1° Punto: La Teoria delle Forme del Corpo Migrate
I 3 Approcci per Conoscere e Misurare la Propria Proporzione Verticale del Corpo | What’s Happening, Cate?



4 commenti:

  1. Sembra pure divertente! Istruzioni chiarissime...domani mi armerò di righello e macchina fotografica! Dopo, M. Agatha, credo proprio avrò bisogno di un aiuto per mettere insieme la proporzione verticale con quella orizzontale e - magari! - avere la palette con i colori adatti al mio tono/sottotono/sopratono. Troppo??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, lo è, Stefy, divertente!

      è come comporre un bellissimo puzzle dove ogni tassello ci insegna qualcosa di noi :) No, non è chiedere troppo.

      Elimina
  2. Grazie M. Agatha ho appena scoperto di essere una banana con le gambe corte. Ecco perché anche se sono magra le mie gambe sembrano sempre grosse. Se ho capito bene allora potrei avere la forma di una banana che è migrata verso la pera giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Luigia,

      è esatto oppure potresti essere una banana che è migrata verso una clessidra. Dipende da come il resto del tuo corpo è proporzionato.

      Ma comunque hai capito perfettamente come funziona il principio della Migrazione delle Forme del Corpo ;)

      Elimina