I 3 Somatotipi Corporei - #2 Le Caratteritiche Fisiche | 1° Punto: La Teoria delle Forme del Corpo Migrate | WH, Cate?

Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo





Miei carissimi quattro lettori,

 In questo nuovo post dedicato alla Teoria delle Forme del Corpo Migrate parleremo di un altro dei motivi, per noi involontario poiché preesistente alla nascita, che contribuisce alla migrazione della nostra forma del corpo: La Conformazione Morfologica.

Migrazione che comporta uno spostamento, più o meno lungo, della nostra forma del corpo, sulla linea immaginaria che congiunge la forma standard della nostra tipologia di appartenenza con un’altra forma, anch’essa standard.



Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo




2) LE CARATTERISTICHE FISICHE


a) la conformazione morfologica

La conformazione morfologica è la forma del corpo per come questo appare all’esterno e per come si differenzia dai corpi degli altri individui, sulla base del proprio apparato muscolare, più o meno sviluppato, per la tendenza, a parità di attività fisica o vita sedentaria, ad accumulare maggiore massa grassa o massa magra.


La Morfologia, uno dei tanti rami della biologia, sulla base di questi elementi, ha classificato la conformazione dell’organismo umano in tre diverse tipologie standard, denominate somatotipi:

Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo







Il Somatotipo Ectomorfo si caratterizza per avere un fisico magro, con spalle strette quanto il bacino e arti, superiori e inferiori, esili e lunghi. I muscoli di tale tipologia hanno spesso forma allungata anche se non risultano essere eccessivamente sviluppati. In compenso, la persona con morfologia ectomorfa gode di un aspetto abbastanza slanciato e tende con facilità a conservare un fisico snello, grazie ad un metabolismo alquanto efficiente. Al contrario, trova molta difficoltà ad accumulare sia massa grassa che massa muscolare. É facile che abbia una statura alta, seppur questo dato non è generalizzato. È da aggiungere che seppur non dovesse essere alto, il fisico slanciato lo farebbe, comunque, apparire come tale.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Il Somatotipo Mesomorfo si caratterizza per avere un fisico proporzionato, con ossa di medie dimensioni, spalle larghe quanto quelle del bacino e addome piatto. Tende a non accumulare troppa massa grassa e, se sottoposto ad attività fisica, presenta, invece, un’estrema facilità a sviluppare la massa muscolare. Il metabolismo efficiente gli permette di perdere velocemente i chili di troppo, se accumulati. Inoltre, nel caso avesse accumulato massa grassa, comunque, sarebbe distribuita uniformemente su tutto il corpo. Potrebbe avere, infine, una statura media o alta, anche se ciò non è sempre detto.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Infine, il Somatotipo Endomorfo si caratterizza per un fisico molto morbido, rotondo, con una parte centrale e inferiore del corpo maggiormente sviluppata rispetto a quella superiore, avendo, perciò, spalle strette e fianchi larghi. L’ossatura di tale tipologia è robusta, dato riscontrabile dall’ampiezza delle ossa dei polsi e delle caviglie. Tale tipologia si caratterizza, inoltre, per avere muscoli corti e grossi e per una lunghezza degli arti, sia superiori che inferiori, breve, se proporzionata al busto. Tende ad accumulare con facilità sia massa grassa che, se sottoposta ad esercizio fisico, massa muscolare. Il fisico spesso in sovrappeso è da imputare al metabolismo lento. Come gli altri due somatotipi potrebbe avere una qualsiasi statura seppur prevalentemente non molto alta. Inoltre, il fisico rotondo tenderebbe a creare l’illusione di una statura più bassa di quella, in realtà, posseduta.

Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo

Quali sono i fattori da analizzare per capire il proprio somatotipo?


IL METABOLISMO

Se si riesce a perdere facilmente i chili accumulati dopo le vacanze natalizie o un periodo di inattività con una leggera dieta o qualche esercizio fisico probabilmente si sarà un tipo mesomorfo.

Si potrebbe, invece, appartenere alla tipologia ectomorfa se i chili di troppo, dopo una periodo di ozio, proprio non si saranno accumulati.

Si sarà un somatotipo endomorfo, al contrario, se si ingrassa con molta facilità e si dimagrisce con difficoltà. Si sarà sempre dei somatotipi endomorfi se facendo esercizio fisico si svilupperà, allo stesso modo, facilmente, massa muscolare.


LE ABITUDINI ALIMENTARI

Se ci si accorge di mangiare grandi quantità di cibo, contenenti anche grassi e zuccheri, e nonostante ciò possiamo constatare di non accumulare peso, sicuramente si sarà un somatipo ectomorfo.

Al contrario, si apparterrà alla tipologia endomorfa se basteranno piccole quantità di calorie per vedere aumentare la nostra massa grassa.

Se, invece, introducendo il quantitativo medio di calorie previsto per l’età, struttura fisica e tipologia di vita si riuscirà, senza troppi sacrifici, a mantenere una struttura atletica e una buona massa muscolare si sarà, certamente un somatotipo mesomorfo.


LA STRUTTURA OSSEA

Se la struttura ossea è esile si sarà un somatotipo ectomorfo.

Se è mediamente larga si sarà mesomorfi.

Se la struttura ossea è robusta si sarà un somatotipo endomorfo.


Per determinare l’ampiezza delle ossa, oltre la formula matematica imparata nello scorso post, vi sarebbe, anche, il sistema, mediamente affidabile, di circondare il polso con il pollice e il medio dell’altra mano, immediatamente prima della piccola sporgenza ossea visibile.

Se il dito medio riesce a sovra-cingere il pollice si apparterrà alla tipologia ectomorfa.

Se il dito medio sfiorerà l’indice si apparterrà alla tipologia mesomorfa, altrimenti, se le dita non si toccheranno neppure si sarà degli endomorfi.


LA TIPOLOGIA DEI MUSCOLI

Se la muscolatura ha delle plance muscolari lunghe ma poco sviluppate si sarà ectomorfi.

Se la muscolatura è di media lunghezza e tonica, con un buon sviluppo rispetto anche all’attività sportiva svolta, si sarà un somatotipo mesomorfo.

Se la muscolatura, invece, fosse assente o, ove vi fosse, avesse delle plance di muscoli sviluppati ma corti si sarà degli endomorfi.


LA FACILITÀ/DIFFICOLTÀ A SVILUPPARE MASSA MUSCOLARE

Se si riesce con difficoltà e con scarsi risultati a sviluppare la muscolatura si sarà degli ectomorfi.

Se già di natura dotati di una buona massa muscolare e questa con facilità si riuscisse non solo a mantenerla ma anche a svilupparla ulteriormente si apparterrà alla tipologia mesomorfa.

Se di natura dotati di massa grassa e si avesse la tendenza ad accumularne dell’ulteriore con facilità si sarà certamente un somatotipo endomorfo. Si sarà sempre degli endomorfi se praticando dell’esercizio fisico si riuscisse velocemente e con buoni risultati a sviluppare massa muscolare.


Tale teoria, fu sviluppata in un primo tempo da William H. Sheldon e, poi, approfondita da numerosi altri studiosi giungendo tutti alla conclusione che le tre tipologie morfologiche – denominate pure – non esisterebbero o sarebbero alquanto rare in natura. La maggioranza degli individui sarebbe, invece, caratterizzata, da valori misti. Gli individui sarebbero, cioè, delle forme intermedie tra le tre tipologie, mantenendo la propria tipologia come principale ma presentando anche dei tratti delle altre due.

Così potremmo avere, ad esempio, una donna con la struttura fisica tipica della tipologia mesomorfa ma aventi le ossa sottili della ectomorfa.

Oppure, una donna mesomorfa, con un corpo ben proporzionato ma la tendenza ad accumulare facilmente peso se per lunghi periodi sedentaria, come il somatotipo endomorfo.

Si potrebbe verificare anche il caso di una parte del corpo corrispondente ai canoni di un somatotipo morfologico ma l’altra metà del corpo sia, invece, più vicina alle caratteristiche di un somatotipo ben diverso. Pensiamo a una donna con la parte superiore più morbida – endomorfa - ma con le gambe slanciate della tipologia ectomorfa, oppure ad una donna a pera, somatotipo endomorfo, ma con le spalle larghe tipiche della tipologia mesomorfa.

In base alla teoria morfologica delle forme del corpo è possibile affermare che, seppur il somatotipo di appartenenza non cambia - un endomorfo magro non è un ectomorfo così come un ectomorfo in sovrappeso non sarà un endomorfo – e tale somatotipo sarà la forma fisica a cui sempre si tenderà in una situazione di relativa inerzia, la composizione corporea, cioè la muscolatura, il rapporto tra massa grassa e magra e in minima parte la struttura ossea, potrebbe, invece, essere, modificata e modellata con esercizio fisico e/o dieta. Tutto questo comporterebbe una migrazione da una forma del corpo verso un’altra.

Potrebbe verificarsi che la Donna a Banana, tipologia ectomorfa, praticando nuoto, in realtà, si sia spostata un po’ verso quella a fragola, mesomorfa, sviluppando leggermente l’ampiezza delle spalle, come Barbara.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Oppure, la Donna a Fragola si sia spostata verso la Donna a Clessidra, mesomorfa, se, al contrario, accumulando molti chili, avrà reso il suo corpo un leggermente più formoso, con una linea dei fianchi un po’ più rotonda, seppur non più ampia delle spalle - come ad esempio Floriane.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Potremmo avere una Donna a Mela, tipologia endomorfa, che, a seguito di numerosi esercizi addominali, sia migrata verso una struttura ectomorfa, ad esempio la forma a banana, riuscendo ad assottigliare la parte centrale del corpo, come Margot.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Altro caso, la Donna a Pera, tipologia endomorfa, potrebbe avere il metabolismo della tipologia ectomorfa ed essere così una Donna a Pera magra, migrata, perciò, verso la forma a banana, Paula è di esempio.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Penelope è una Donna a Pera – endomorfa - ma con un bacino ben modellato dall’attività fisica, migrata, quindi, verso una forma a clessidra – tipologia mesomorfa - però più magra della donna a clessidra standard e senza il seno florido di quest’ultima.


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


E voi, miei carissimi quattro lettori, siete riusciti ad identificare la vostra tipologia morfologica di appartenenza?

Io, forma del corpo a clessidra, magra, mi ritrovo moltissimo nella descrizione della tipologia mesomorfa.



xoxo 

M.Agatha

Altri post di cui potrebbe interessarti la lettura:



Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo

Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Quale dei 3 somatotipi corporei è il tuo e sai come influisce sulla tua forma del corpo


Nessun commento:

Posta un commento