#1 Le Caratteristiche Fisiche | 4° Punto: Il Guardaroba Perfetto | WH, Cate?




 Miei carissimi quattro follower,


È mattina presto. Le imposte della finestra sono appena socchiuse e la luce, nella stanza da letto, filtra quel tanto da permettere alla nostra amica Patrizia di distinguere le sagome dei mobili.
Si avvia verso il suo grande armadio posto fronte al letto. Apre le due ante e vi guarda dentro, ancora sonnecchiando. Dentro quel mobile che emana odore di ammorbidente misto a quello del suo profumo preferito è tutto una macchia scura di colore. I capi, appesi in bell’ordine sulle loro grucce, non sono facilmente identificabili. Li sfiora distrattamente cercando di riconoscere al tatto il tessuto e di capire da questo di cosa si tratti.





Ne prende uno, senza troppo pensiero. Sono dei pantaloni che le cadono dritti, dalla linea pulita. Poi prende un altro capo. È un maglioncino aderente in vita, a collo alto. Patrizia è una donna a pera, qualche chilo di troppo sui fianchi ma una vita stretta da invidia. Questo abbinamento le sta benissimo. È soddisfatta, si piega sulle ginocchia per afferrare un paio di scarpe dal tacco non eccessivamente alto ed esce, infine, felice dalla camera per andar a far colazione.



Ma potremmo spostarci in un’altra camera da letto. Questa volta è quella di Milou, amica donna a mela, belle gambe ma un po’ di pancetta. Anche lei sfila dall’armadio dei vestiti a caso. Una gonna a matita lunga 10 cm sopra il ginocchio, un top sottogiacca un po’ aderente, un cardigan morbido da lasciare sbottonato ed una sottile cintura da stringere leggermente sopra il cardigan. Anche a lei gli abbinamenti appena creati vestono benissimo ed anche lei felice va a fare colazione.



Qualcuna di voi dirà: “Accade solo nei miei sogni che io apra l’armadio ed estragga vestiti che mi stiano bene. Di solito, nella realtà, perdo tempo a cercare il pantalone che non mi fasci il sedere o la maglietta che non mi sottolinei i rotolini sulla pancia o la gonna che non sia troppo corta o la camicia che non mi tiri sul seno”



Non è una questione di sogni. È una questione di conoscenza della propria forma del corpo e di acquistare, poi, di conseguenza i vestiti giusti per quella forma del corpo e non altri abiti che, invece, non vi donano.

Ma è anche una questione di conoscere la propria stagione cromatica di appartenenza.


Se la nostra amica Patrizia, donna a pera che supponiamo sia, anche, una donna autunno dai capelli castano ramati, nella penombra della camera avesse estratto dall’armadio un maglione a collo alto color verde oliva da abbinare ai pantaloni color panna certamente questo abbinamento le donerebbe di più e le farebbe iniziare meglio la giornata che se quel maglione fosse stato un freddo blu navy, tonalità per lei non molto amica.



E se Milou fosse una donna inverno assoluto ed avesse estratto invece che di un bel cardigan color fandango uno color salmone o peggio ancora un cardigan color cioccolato caldo? Una volta alla fase trucco si sarebbe accorta della stonatura con il suo viso anche se non ne avrebbe capito bene il perché. Ma il suo umore si sarebbe, comunque, depresso. Anzi, no! Non possiamo deprimerci solo perché il maglione che indossiamo non ci dona. Ma di sicuro inizieremmo meglio la giornata con più energie se l’immagine che riflettiamo allo specchio, al mattino quando ci diamo l’ultima occhiata prima di chiuderci la porta alle nostre spalle, è bella, armoniosa, non mostra segni di stanchezza o tristi occhiaie. E questo è anche merito dei nostri colori amici.



Ecco i motivi per cui bisogna conoscere la propria tipologia di forma del corpo e a quale stagione cromatica apparteniamo, poiché ambedue questi elementi costituiscono la prima delle quattro caratteristiche essenziali del nostro “Guardaroba Perfetto”. 






Costituiscono i primi due criteri di scelta di cui dovremmo tenere a sempre a mente prima di compiere un ulteriore acquisto fondato, invece, sulle mode del momento o sull’impulso dello sconto per i saldi e che poi avranno come immancabile effetto finale quello di farci annaspare con la testa ficcata tra le ante dell’armadio, la mattina presto, alla ricerca della cosa meno peggio da indossare per quel giorno.

La finalità di questa quarta sezione del blog sarà, pertanto, quella di illustrare, innanzitutto Cate, che me lo chiese a suo tempo e a voi, se avrete la pazienza di seguirmi, quelli che sono i capi più adatti, sia per forma che per colore, per le delle diverse amiche, donne a mela, a pera, a banana…





ma anche per le donne inverno, autunno, estate....





e che andranno a costituire un loro guardaroba ideale.


E voi, in base a quale criterio scegliete i vestiti da indossare durante la vostra futura giornata?

 xoxo
M. Agatha

Nessun commento:

Posta un commento