E tu, conosci la Donna a Banana, denominata, anche, Donna a Rettangolo? Le sue caratteristiche | 1° Punto: La Forma del Corpo | WH, Cate?

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



English Version
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo




Miei carissimi quattro lettori,

Siamo giunti ad analizzare l’ultima delle 5 forme del corpo: La Donna a Banana, conosciuta anche come Donna a Rettangolo.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

 Già dal nome, a rettangolo, possiamo intuire quella che è la sua conformazione fisica. È una donna longilinea, un po’ androgina e con un corpo privo di curve.

Tanto per fare qualche esempio, sono Donna a Banana le numerose modelle che sfilano sulle passerelle di tutto il mondo o le ballerine di danza classica o ancora le ginnaste.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


C’è anche da precisare che tutto ciò non è sempre vero e che non tutte le donne che appartengono a tali categorie siano sempre delle Donne a Banana autentiche. Mi spiego meglio. Queste categorie richiedono a forza maggiore di avere un rapporto altezza/peso sbilanciato verso il basso. Sono tutte donne che se avessero un peso più equilibrato mostrerebbero più facilmente la loro forma del corpo, quella reale, intendo. Potrebbero essere delle Donne a Pera o delle clessidre o ancora delle Donne a Mela. Ma essendo molto magre le loro curve non si manifestano con facilità. Nel momento in cui queste dovessero aumentare di peso la loro vera forma del corpo però si paleserebbe nuovamente con evidenza. Infatti molte donne suppongono di essere delle Donna a Banana ma sono, invece, solo delle donne con altre forme del corpo ma magre. La differenza fondamentale delle Donne a Banana con le altre cugine è proprio che le prime non ingrassano e se dovessero farlo i chili di troppo non sarebbero mai più di 2/3 massimo 4. 

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

Pertanto bisogna differenziare dalla Donna a Banana autentica, priva per costituzione sia di chili di troppo che di curve, la Donna a Leccalecca lollipop, in inglese, denominata bonariamente  così perché richiama l’idea di un lungo e lineare stecco di leccalecca  con in cima la testa. 

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo










Le donne appartenenti a tale tipologia le avrebbero anche le curve se non dovessero essere così magre, per poter sfilare, danzare o fare ginnastica artistica, che queste rotondità naturali svaniscono come conseguenza del dimagrimento.

Certamente questa forma del corpo, a banana o a lollipop che sia, non ha molti problemi nel trovare abiti che le cadano bene. Anche il più difficile dei vestiti, l’abito a sacco, sembra perfetto su di lei.

Però…

Un però ce l’ha anche questa forma, quasi perfetta. 
Manca, facilmente, di femminilità. O meglio, se non ponesse un po’ di attenzione al suo abbigliamento rischierebbe di far la figura del…palo vestito. Pertanto il suo obiettivo sarà solo quello di creare qualche curva nei posti giusti dando movimento ai sui outfit con piccoli accorgimenti costituiti da stampe ampie, colori vivaci e, come sempre, distraendo l’attenzione degli spettatori dal punto vita poco definito e deviandola verso altre zone del suo corpo, più lusinghieri. Le gambe ad esempio. Tutte noi, a prescindere dalla nostra forme del corpo, abbiamo zone più lusinghiere ad altre meno. Tutte noi, sia che si sia celebrities di Hollywood o che si sia delle semplici casalinghe, segretarie o avvocati.  Tutto sta a riconoscere queste zone meno lusinghiere e a saper distrarre, sapientemente, da queste verso quelle altre parti di cui andiamo maggiormente fiere.


IDENTIKIT

● Il rapporto esistente tra le misure delle spalle/vita/fianchi tende a variare davvero di poco.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo










● Le spalle sono della stessa ampiezza dei fianchi
● Il torace è magro
● Il seno è poco sviluppato
● Il punto vita è quasi sempre assente
● Le gambe sono lunghe, magre e spesso prive di cellulite
● La figura è longilinea, slanciata e un po’ androgina e si caratterizza per la totale, o quasi, mancanza di curve.
 Indossa, generalmente la stessa taglia sia per la parte superiore che per la parte inferiore del suo corpo.


SONO UNA DONNA A BANANA SE:

Per costituzione ho un fisico magro. Non ingrasso con facilità e se anche ciò dovesse accadere i pochi chili in eccesso, non più comunque di 2/3,  si depositerebbero, uniformemente, su tutto il corpo.
Se, invece,  i chili in eccesso fossero davvero tanti questi si vedrebbero, per prima e maggiormente, nella zona dell’addome.


LA DONNA A BANANA STANDARD

È la Donna a Banana, di nome Beatrice, che prenderemo in considerazione come tipologia media.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



Dal un punto di vista della Proporzione Orizzontale:
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

- È  alta 1,60/1,70 m
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo










- Indossa una taglia 38/42 per la parte inferiore del corpo e una taglia pressoché uguale per la parte superiore,
- Ha una coppa A, B di seno,
- Il torace abbastanza stretto, porta una taglia 32/36,
- Braccia, esili,
- Vita, assente,
- Sedere, poco pronunciato se non spesso piatto
- Fianchi, stretti,
- Cosce, lunghe e magre,
- Polpaccio, slanciato
- Caviglie, sottili.

Dal un punto di vista della Proporzione Verticale:
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo




La metà superiore del corpo - il suo busto - è proporzionata alla sua metà inferiore – le sue gambe.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



ESEMPI DI DONNE A BANANA

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



SUGGERIMENTI PER CREARE L’EQUILIBRIO VISIVO:

La Donna a Banana ha il grande vantaggio di poter indossare con facilità la maggioranza delle linee di abbigliamento in commercio e recentemente gli stilisti sembra che non disegnino altro che abiti per tale forma del corpo.  Unico neo, le linee del corpo verticali che scendono dall’alto verso il basso senza incontrare sul proprio cammino nessuna curva, nessun rilievo degno di nota.  Un po’ come quelle highway americane, strisce si asfalto nel deserto. E la Donna a Banana si lamenta molto per questo aspetto androgino, desiderandone uno un più femminile, magari un più sensuale se non sexy,  e guardando alla cugina Donna a Clessidra con un pizzico di invidia.

- Il suo obiettivo a lungo termine sarà, pertanto, quello di creare l’illusione di possedere anch’essa qualche curva nella parte alta del corpo e sfoggiare le lunghe gambe e le braccia slanciate. Anche la schiena è un elemento di fascino da non trascurare.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



- L’obiettivo, invece, da raggiungere velocemente, quando non si ha molto tempo per la creare volumi tramite stampe,  colori e accessori, sarà quello di definire il punto vita. Le cinture o le fusciacche,  faranno sempre al caso vostro, purchè queste non siano troppo eccentriche, colorate o larghe, da attirare proprio su questo punto, non definito o voluminoso, l’attenzione.

Lo stile del passato da cui trarre ispirazione? 
Per lei è indicato uno stile moderno, easychic, un po’ essenziale che ricordi vagamente gli anni ’20.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



Oppure classico, femminile, dalle linee pulite che strizzi l’occhio agli anni ’70.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



Non disdegnate:

- Un buon reggiseno, che sollevando il busto aiuta a definire meglio il punto vita. Potreste provarne anche di push-up, imbottiti o modello balconcino.
- Sperimentate la varietà di stampe, tessuti, colori e dettagli, ove volete creare volume, generalmente nella parte alta del corpo.
- Jeans bootcut
- Pantaloni capri o a sigaretta.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



- Pantaloni skinny ma preferiteli in colori chiari.
- Gonne a matita con profilature lungo i lati (creano curve) o gonne a tulipano.
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


- Abiti a tunica ( denominati anche a sacco)

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


- Minigonne,
- Abiti in stile impero, se avete almeno una coppa B
- Abiti a trapezio, in perfetto stile anni ‘60

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



- Abiti o cappotti voluminosi se preferite uno stile boxy. Questo tipologia di abbigliamento è perfetto su di voi, magre e slanciate, se amate un look meno classico e che sottolinei ancor di più l’effetto gruccia, oggi molto in voga sulle passerelle o l’aspetto androgino.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



- Sperimentate anche l’uso degli accessori per creare volume sulla parte alta. Più collane, stratificate, di diversa lunghezza. 
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

Orecchini larghi o eccentrici. Spille.

 - Sciarponi colorati.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


- Qualsiasi tipologia di scarpe è a voi permessa. Così come qualsiasi tipologia di tacco
- Ma anche l’assenza di tacco va bene, perciò largo spazio alle ballerine o alle mary jane. Unico limite i tacchi troppo sottili nel caso abbiate un polpaccio esile.

Cosa evitare:

- Il total black, accentuerebbe ancor di più la vostra naturale magrezza. Ma le regole sono fatte per essere, talvolta, anche infrante. Ed ecco un icona dello stile, magrissima, che ha fatto del total black una divisa: Audrey Hepburn.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


- Scolli troppo profondi, tolgono volume. Meglio quelli a barca o a maddalena.
- Pantaloni a vita alta, non avendo un punto vita accentuerebbero davvero troppo la lunghezza delle gambe, facendo sembrare il vostro busto molto corto. 
- Le gonne lunghe alla caviglia ed in colori scuri.


- Le camicie maschili portate fuori dai pantaloni.
- I cappotti larghi e lunghi o in perfetto stile boxy se perseguite uno stile, invece, più femminile o sensuale.

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo



- Le borse con catena portate trasversalmente o lungo il fianco. 

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


Avete ulteriori suggerimenti su come migliorare ulteriormente la silhouette della Donna a Banana ?


xoxo 
M.Agatha

Altri post di cui potrebbe interessarti la lettura:

E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo








E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo








E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo









E tu, conosci la Donna a Clessidra, denominata, anche, Donna a Otto? 
Le sue caratteristiche
E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo








E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo


E tu, conosci la Donna a Banana, denominata anche Donna a Rettangolo

4 commenti:

  1. Buongiorno M. Agatha, sono arrivata a conoscere il tuo blog cercando un abito per il matrimonio di mia sorella e mi hai aperto un mondo.sono 3 giorni che non faccio altro che leggere i tuoi post dal numero 1. Però vorrei farti notare che secondo me Jennifer aniston non è una donna a banana ma a pera. l'ho vista in costume da bagno e aveva i fianchi e il sedere molto più grosso che in questa foto. non voglio criticarti solo farrti notare una cosa che forse a te è sfuggita. grazie comunque per il tuo bellissimo lavoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marialuisa,

      hai fatto benissimo a farmi notare che secondo te Jennifer Aniston non sarebbe una donna a banana. E forse hai anche ragione :) Nella realtà, nella vita di tutti giorni, potrebbe essere una qualsiasi altra forma del corpo.
      Il punto è che è molto difficile fare un'analisi ad una foto. Le donne quando chiedono una consulenza di solito o mi inviano una foto in costume da bagno o se possono si mettono proprio dinanzi a me in slip e reggiseno e allora è più semplice provare a dire che sono delle pere e non delle mele o banana.

      Ma a Jennifer Aniston, Angiolina Jolie, Hillary Clinton non posso mica mandare a chiedere...ma tu dove ingrassi quando metti su peso, come me sulle cosce o come la mia amica Gioia sulla pancia? E aspettarmi una risposta... e pure veritiera.

      E poi c'è photoshop. A guardare loro sembrerebbero tutte clessidre o banana.

      Pertanto le analisi che si fanno a questi personaggi pubblici sono delle analisi deduttive.
      Deduco che sia una pera dal polpaccio forte e dalla vita stretta nonostante il wonderbra o photoshop mi voglia dire che porta una 4.a di seno. Deduco che sia una fragola dalla spalla larga nonostate la posa mi voglia lasciare intendere i fianchi sinuosi.

      Ma poi alla fine, a noi, tutti queste deduzioni servono solo a capire meglio la nostra forma del corpo. Se dalla foto, anche se photoshoppata, si vede una Jennifer Aniston senza seno, senza fianchi, con le gambe magre e slanciata, è questo l’esempio che ci occorreva per capire come è fatta una donna a banana. E poco importa se poi in un’altra foto ha il sedere ed i fianchi di una pera. Sennò ci ritroviamo in un cinepraio di foto, eventi, ritocchi al pc di cui non se ne esce.

      Io almeno la penso così. Altra cosa sono le analisi alle donne reali

      Spero di aver spiegato in modo chiaro il mio punto di vista.

      In ogni caso, ben vengano i vostri suggerimenti di foto in cui si vedano chiaramente dei personaggi pubblici nella loro vera forma del corpo e non tutte come delle perfette banana o clessidre. Ne godrebbe anche un po’ la nostra autostima.

      Elimina
  2. Vogliamo darci una mano l’un l’altra ?

    Inviatemi una vostra foto – con una breve autorizzazione alla pubblicazione – che vi ritragga in reggiseno e slip. Sia fronte che retro e perchè no, laterale. Potreste farvi aiutare in questo dal marito, sorella o semplicemente da uno specchio. Ovviamente le pubblicherei in forma anonima e senza la testa.

    Voi ne avreste un’analisi e io potrei pubblicare tanti esempi di donne reali.

    Che ne pensate? Scrivetemi.

    RispondiElimina
  3. Anche secondo me Jennifer Aniston non è una donna a banana ma sono d'accordo con quanto detto da Caterina Amato, l'importante è capire la nostra forma del corpo dall'esempio datoci in quel momento dalla foto. Prova s crivere a Jennifer o Angiolina. magari ti rispondono ahahah

    RispondiElimina