Le 4 Stagioni della Seasonal Color Analysis. | 2° Punto: L'Analisi del Colore | WH, Cate?


La Seasonal Color Analysis ovvero l’arte di armonizzare i colori degli abiti e degli accessori con quelli del tuo volto













 



English Version



Miei carissimi quattro follower,

In questo post introduciamo un altro argomento, fondamentale per la costruzione dell'armadio perfettorichiestomi da CateI colori.

Avete mai fatto caso a quanti vestiti o maglioni avete nel vostro armadio, rilegati in un angolo dimenticato perché c’è sempre un buon motivo per non indossarli? << Uhm, questo maglione non mi va proprio di metterlo, oggi, - solo oggi? - su di me è così insipido>> oppure << questa giacca no, mi fa così triste che alla fine mi sento triste anch’io.>>
Eppure quando li avete acquistati sembravano tutti capi perfetti per voi, eravate così felici della scelta e dell’acquisto fatto. Cosa è accaduto? La spiegazione è semplice. Sono dei capi con colori che non vi donano. Non sono i vostri colori amici. Inconsciamente avvertite questa stonatura anche se al momento dell’acquisto, spinte dal prezzo basso o dal modello del vestito perfetto su di voi o ancora, dai complimenti falsi della commessa, avete messo da parte questa sensazione di fastidio.

I colori amici sono, invece, quelli che ci faranno avere un aspetto splendido, capaci di cancellare i segni di stanchezza dal volto. Sono quelli che vi illuminano all'istante senza bisogno di tanto trucco. Identificare, perciò, quali siano tali colori e quali, di riflesso, i colori nemici, quelli, cioè, che tendono a spegnere il viso, evidenziando segni di stanchezza, sarà una conoscenza che tornerà molto utile nel momento in cui dovrete sceglierete la tonalità dei vostri abiti, il riflesso dei capelli dal parrucchiere, i colori per il trucco, i vostri accessori, cappelli, occhiali da sole, foulard da legare al collo. Non dimentichiamo le cravatte o sciarpe per gli uomini. Sarà una conoscenza proficua poiché le giuste tonalità di colori non faranno altro che esaltare la vostra naturale bellezza e faranno sì che le persone noteranno voi e non il vestito che indossate. 



UN PO’ DI STORIA
La Color Analysis Art o Seasonal color analysis, così denominata in inglese, l’ arte di armonizzare i colori dell’abbigliamento e degli accessori con quelli della persona, ha sue radici lontano nel tempo.

È nata agli inizi del secolo scorso, e ad elaborarne la teoria fu Johannes Itten (1888-1967), artista svizzero e docente presso la Bauhaus School of Art, in Germania.
Itten, nel suo testo – bibbia l’Arte del Colore (1961), partì dividendo questi in due diverse sezioniColori Caldi (con una componente gialla) e Colori Freddi (con una componente blu). Queste 2 sezioni furono, a loro volta, divise in altre due: Colori Luminosi e Colori Scuri. Aveva ottenuto, così, quattro gruppi di colori che, ricordando nelle loro tinte le diverse sfumature presenti nella natura, li denominò come le 4 stagioni dell’anno.

Autunno, caldo e scuro,
Inverno, freddo e scuro,
Primaveracalda e luminosa,
Estatefredda e luminosa.

Notò, poi, che queste palettes di colori, che nelle loro tinte si ispiravano alla natura, miglioravano la qualità dei suoi dipinti se accostati ai volti delle persone ritratte. Era nata la Teoria dell’Analisi del Colore, basata sulle 4 stagioni.

L’arte di armonizzare i colori con quelli del proprio viso fu ripresa, poi, negli anni ’80 da Carole Jackson. La color consultant americana sosteneva che saper individuare le cromie più adatte alla propria carnagione aumentava notevolmente la bellezza del volto percepita dagli altri e di conseguenza aumentava la sicurezza di sé e per venire incontro alle donne in tal impresa individuò, nel suo libro Color Me Beautiful (1980), quattro diverse macro-tipologie cromatiche di donne, a secondo del tono della carnagione, ispirandosi, anche lei, alle sfumature delle quattro stagioni:


Audrey Hepburn (*), la donna Inverno, fredda e limpida 


La Seasonal Color Analysis ovvero l’arte di armonizzare i colori degli abiti e degli accessori con quelli del tuo volto



Grace Kelly, la donna Estate, fresca e delicata 


La Seasonal Color Analysis ovvero l’arte di armonizzare i colori degli abiti e degli accessori con quelli del tuo volto



Katharine Hepburn, la donna Autunno, calda e intensa 


La Seasonal Color Analysis ovvero l’arte di armonizzare i colori degli abiti e degli accessori con quelli del tuo volto



Marilyn Monroe, la donna Primavera, chiara e luminosa,



e per ciascuna di queste macro-tipologie forniva, nel suo libro, una palette di colori con 31 diverse sfumature, da consultare al volo ogni volta si fosse dinanzi ad un abito o un gioiello e si stesse lì lì per decidere se acquistarlo o meno. Se l’oggetto del nostro desiderio rientrava cromaticamente nella palette di riferimento, allora e solo in quel caso, si sarebbe acceso il semaforo verde dell’acquisto altrimenti, lo si sarebbe dovuto scartare senza troppi rimpianti e considerare come un nemico giurato della propria immagine.

Si scoprì, poi, che molte persone non rientravano in nessuna di queste categorie, potendo benissimo essere un mix di colori, sia caldi che freddi.

Color Me Beautiful ammetteva, è vero, delle variabili cromatiche al profilo standard, ma escludeva senza deroghe la possibilità di profili rientranti in più stagioni.

Quindici anni dopo il testo della pioniera dello stile, Carole Jackson, le neo paladine della armocromia, Mary Spillane e Christine Sherlock pubblicarono a loro volta Color Me Beautiful’s Looking Your Best, proprio fine proprio di soddisfare quell'esigenza di una maggiore elasticità che sino ad allora mancava.
Il sistema delle 4 stagioni venne, perciò, perfezionato convertendosi nel sistema delle 12 stagioni, poiché ogni stagione venne suddivisa in 3 sottocategorie, a seconda della temperatura, intensità e croma delle persone che vi rientravano.

Nel frattempo il libro della signora Jackson fu seguito da numerosi altri ancora e lei dopo aver venduto il suo impero si ritirò a vita privata nella sua lussuosa villa in Virginia, ma la sua teoria ha indubbiamente fatto scuola e rimane attualmente un punto di riferimento imprescindibile che le moderne color consultant potranno certamente criticare, poiché intanto son trascorsi più di 30 anni da allora e anche tale teoria si è evoluta, ma non la potranno certamente disattendere o ignorare, costituendo tuttora l’abbecedario da cui iniziare la conoscenza della armocromia. 

Color Me Beautiful è, oggi, ormai, introvabile, in edizione originale, essendo fuori tiratura da molti anni.

Ritornando ai giorni nostri, l'arte di coordinare i colori alla propria tipologia cromatica è molto seguita dallo star system hollywoodiano, e lo fu sin dai primi film a colori e ancora oggi, stuoli di make up artist e personal stylist consigliano alle star come vestirsi o quali colori usare per il trucco. 
A volte, però, le celebrities, nonostante i professionisti di cui dispongono, sbagliano nella scelta dei propri colori amici, scegliendone, magari, altri più adatti ad una stagione diversa da quella propria, ecco a voi l'effetto finale!















Siete ancora scettici sulla rilevanza dell’Analisi del Colore nella scelta delle sfumature più adatte per i vostri abiti o per il vostro make up? 


xoxo 

M. Agatha


(*) L’idea di associare ogni tipologia cromatica ad una famosa attrice mi è stata ispirata dalla lettura di “Più bella con i tuoi colori” di Cinzia Felicetti.




Altri post di cui potrebbe interessarti la lettura:




L'Analisi del Colore. Grace Kelly ovvero la Donna Estate. Identikit ed Elementi Indicatori.









Palette dei Colori Amici Per La Donna Estate Chiara Gwyneth Paltrow